Homepage
Storia Slowly  
Felipe
Felipe | 🇧🇷 Brasile
Scelti da Slowly

Originally written in English. Translated by Chiara88.

Sono un giornalista e amo conoscere di più le persone e andare a fondo nella loro esperienza di vita. Ma Slowly è andato oltre le mie aspettative.

Attraverso questa app ho conosciuto un sopravvissuto dello tsunami del 2014 nell’Oceano indiano, una persona LGBT mandata in terapia di conversione sessuale che ora combatte per i diritti umani nel suo paese, uno psicologo che lavora con persone anziane e tenta di migliorare le loro abilità cognitive per migliorare la loro vecchiaia. Ho conosciuto persone che hanno rinnovato la mia speranza nell’umanità in questi tempi difficili.

L’interazione è la chiave per superare i pregiudizi, per sbarazzarsi degli stereotipi. Usando Slowly, una persona può far crescere il senso di simpatia e empatia per chi vive lontano e affronta sfide di cui noi siamo a conoscenza soltanto se sono menzionate nei media. Possiamo meglio capire qualcosa – una situazione, uno scenario – attraverso lo scambio di lettere di chi sta realmente vivendo sulla sua pelle quelle situazioni descritte dai giornali piuttosto che leggerne, anche se in maniera più accurata.

Spero che molte persone si uniranno alla community di Slowly e che vorranno ricevere non solo lettere ma saperi da tutto il mondo. È un’esperienza che cambia la vita per chi ha bisogno connettersi con gli altri desiderosi di fare rete, inclusi noi stessi.

 Racconta la tua storia

SLOWLY

Inizia a connetterti col mondo su SLOWLY!

4.7   5 Mln+