Homepage
Storia Slowly  
João C. J.
João C. J. | 🇧🇷 Brasile

Originally written in English. Translated by gigu.

Inizialmente ho installato Slowly per comunicare con madrelingua tedeschi, poiché stavo (e sto ancora!) imparando la lingua, e volevo prendere un po’ la mano. E non mi sono mai davvero piaciuti i normali social media; tutti quei messaggi istantanei e tonnellate di informazioni travolgenti non fanno per me. Slowly, invece, mi è sembrato perfetto: avere l’opportunità di poter parlare con persone di tutto il mondo senza alcuna pressione.

Attraverso questa app ho incontrato persone davvero interessanti e ho avuto l’occasione di migliorare il mio tedesco, conoscere nuove culture e costruire delle vere amicizie.

Ma un giorno ho deciso di provare l’ “auto-match”, e ho iniziato a parlare con lei. Viveva in una città vicina alla mia, a circa 90 km di distanza. Io le ho continuato a parlare, per tutto il tempo, e non abbiamo più smesso. Tutto è iniziato con un “Saudações cara compatriota!” (“Saluti, mio connazionale!”) — (pfft, che noioso ahah), e siamo finiti in totale per scambiarci 103 lettere.

Ci parlavamo di tutto, dei nostri problemi, dei nostri sogni, delle nostre giornate… di tutto, ogni giorno.
Abbiamo iniziato a scriverci il 22 aprile 2019; ma dopo un po’ di tempo mi ha iniziato a dire che “è stato bello conoscermi”… era arrivato il momento di dire ciao. Il suo cellulare era vecchio e senza troppo spazio; e Slowly, in mezzo alle altre app, lo stava rallentando troppo, e andava disinstallato.

Mi sono davvero rattristato, ma per fortuna lei ha aspettato la mia risposta prima di disinstallare. Volevo tenermi in contatto con lei, era davvero una persona simpatica e ci ero diventato molto intimo. Quindi mi ha inviato il suo numero di cellulare e siamo passati alla messaggistica istantanea.

Non ci eravamo mai scambiati foto o altro prima, e devo dire che non era stupenda solo all’interno ahah, ma anche all’esterno. Ma in ogni caso, ho continuato a parlarle senza altre intenzioni, dato che ero anche occupato con il lavoro e con lo studio. E lì abbiamo continuato a parlare, tutti i giorni, per tutto l’anno… fino a… beh… fino a quando non ci siamo resi conto che non volevamo più rimanere amici.

Risparmierò i dettagli, per non finire per “scrivere un libro”. Dunque, in breve: siamo finiti per incontrarci di persona, e poi ci siamo messi insieme.
Siamo in una relazione ormai da più di un anno e, come cantava già Frank Sinatra: “I gotta thank God I’m alive, you’re just too good to be true, can’t take my eyes off you…” (devo ringraziare Dio che sono vivo, sei troppo bellǝ per essere verǝ, non riesco a staccare gli occhi da te…).

Tutto questo non sarebbe successo senza Slowly. Vi ringrazio tanto ragazzi per questa meravigliosa applicazione, che è stata in grado di creare questi bellissimi legami.
Grazie a questa app ho conosciuto persone fantastiche e la donna della mia vita.

João.

 Racconta la tua storia

SLOWLY

Inizia a connetterti col mondo su Slowly!

4.7   6 Mln+